Venerdì 19 Febbraio 2016 - 10:45

Anche Facebook e Twitter sostengono 'no' Apple a sblocco iPhone

Apple si era rifiutata di 'forzare' l'iPhone di uno degli attentatori di San Bernardino

Un iPhone

Facebook e Twitter sostengono la posizione di Apple, che si è rifiutata di aiutare l'Fbi a 'forzare' l'iPhone di uno degli attentatori di San Bernardino, Syed Rizwan Farook, dicendo che rispettare quest'ordine espresso da un giudice costituirebbe un pericoloso precedente per la privacy. Ieri anche il ceo di Alphabet, società madre di Google, si era espresso a sostegno di Apple.

 Dal ceo di Twitter, Jack Dorsey, l'appoggio a Apple è giunto proprio tramite il sito di microblogging: Dorsey ha cinguettato "Noi stiamo con @tim_cook e Apple (e grazie a lui per la sua leadership)". Facebook ha invece diffuso una dichiarazione: "Continueremo a combattere aggressivamente contro le richieste alle società di indebolire la sicurezza dei loro sistemi".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Princess of Asturias Awards 2017 in Oviedo

Catalogna, re Felipe: "È e sarà parte Spagna, secessione inaccettabile"

Un nuovo messaggio del monarca alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy

Afghanistan, ancora un attacco suicida nei pressi di una moschea sciita

Afghanistan, attacchi kamikaze in due moschee: 50 morti

Le diverse esplosioni sono avvenute mentre i fedeli si raccoglievano per la preghiera

Obama in supporto del candidato democratico Northon in Virginia

Usa, il ritorno di Obama in politica. E Bush gli fa eco (contro Trump)

Un passo molto atteso dai sostenitori dell'ex presidente

Corea del Nord, Kim Jong Un presenzia al lancio di un missile Hwasong-12

Nord Corea insiste sul nucleare: "È questione di vita o di morte"

Il direttore generale del dipartimento Nord America del ministero degli Esteri: "Risponderemo al fuoco con il fuoco"