Giovedì 29 Dicembre 2016 - 17:00

Almaviva, chiude sede a Roma: licenziamento per 1666 persone

Fallito anche l'ultimo tentativo di trattativa

Almaviva, chiude sede Roma: partite 1666 lettere di licenziamento

Chiude la sede di Roma di Almaviva Conctat e si porta dietro 1666 licenziamenti. Lo riferiscono fonti del Mise annunciando che l'ultimo tentativo di trattativa con la riapertura del tavolo oggi al ministero dello Sviluppo economico è infatti fallito.

Ieri l'azienda aveva spiegato che non ci sarebbe stata nessuna trattativa supplementare i dipendenti della sede romana. "Oggi, solo chi non conoscesse la normativa o pensasse di ignorarla potrebbe ritenere di riaprire un procedimento formalmente concluso e sottoscritto dalle parti congiuntamente ai competenti rappresentanti dei Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro", aveva dichiarato ieri Almaviva, secondo cui "l'ipotesi di attivare una trattativa supplementare, oltre che fuori da ogni logica ed in contrasto con il mandato di rappresentanza sindacale dichiarato, risulta inoltre legalmente e tecnicamente impossibile perché invaliderebbe l'intera procedura conclusa con la mediazione del Governo".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Salone dell'automobile di Ginevra -  Presentazione nuova Jeep

Chi è Mike Manley, l'uomo del successo di Jeep guiderà Fca

Il manager inglese è il nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles al posto di Marchionne

Formula 1 GP Monza - sabato pre gara: Marchionne ai box

F1, Ferrari di Marchionne: da arrivo Vettel a lotta con Liberty

In carica dal 2014 ora l'addio alla presidenza alla vigilia del Gran Premio di Germania

Dall'Eni alla presidenza del Milan: chi è Paolo Scaroni

Non solo aziende di Stato: grande tifoso rossonero, è di lunga data anche il suo legame con il mondo del calcio