Martedì 19 Settembre 2017 - 08:00

Allarme nei Caraibi, l'uragano Maria ha raggiunto il livello 5 e si avvicina

Sta arrivando sull'isola di Dominica, poi raggiungerà la Martinica e le Isole Vergini. Potenzialmente distruttivo

Usa, Attesa per l'uragano Maria

L'uragano Maria ha drammaticamente incrementato la sua potenza distruttiva. Adesso è arrivato a livello 5 e si sta avvicinando a forte velocità all'isola di Dominica nei Caraibi occidentali. Ieri sera, secondo il Centro che monitora gli uragani, era a circa 25 km a est-sud-est di Dominica e 70 km a Martinica nel Mar dei Caraibi orientale.

La tempesta si sposta a ovest-nord-ovest, con i venti massimi sostenuti di 260 km all'ora e raffiche anche più forti. Maria è ora una tempesta di categoria 5 sulla scala di Saffir-Simpson, cioé il massimo ed è anche il quarto uragano per potenza dell'Atlantico di quest'anno.

Gli allarmi sono scattati da tempo per un gruppo di isole nel Mar dei Caraibi orientale. Il cuore di Maria si sposterà molto vicino a Dominica e alle adiacenti Leeward Islands nelle prossime ore. La tempesta attraverserà l'estremo Mar Nero dei Caraibi entro oggi prima di avvicinarsi a Puerto Rico e alle Isole Vergini tra questa sera e mercoledì.

La tempesta sarà accompagnata da onde molto alte e distruttive con un aumento dei livelli normali del mare anche sopra i due metri. Maria, purtroppo, sta per colpire isole che si stanno appena riprendendo dal passaggio di Irma che, all'inizio del mese ha causato distruzione e danni con oltre ottanta morti tra Caraibi e costa meridionale degli Usa.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terrorismo, Isis minaccia cristiani con foto Papa decapitato

Un messaggio di minaccia contro "i fedeli della croce"

Attentato Barcellona, gli oggetti in memoria delle vittime saranno trasferiti al Museo di Storia

Attentati Catalogna, la mente era un informatore dei servizi segreti

La rivelazione del quotidiano El Pais, confermata da Madrid. Si tratta dell'Imam di Ripoll: Abdelbaki Es-Satty

A protestor holds the Catalan flag as he awaits the arrival of sacked Catalan President Carles Puigdemont at court in Brussels

Catalogna, rinviata decisione su estradizione Puigdemont, udienza il 4/12

I mandati europei sono stati spiccati per sedizione, ribellione, malversazione, disobbedienza e prevaricazione

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Mugabe torna in pubblico. Continuano le pressioni per farlo dimettere

Il presidente ha partecipato a una cerimonia di laurea ad Harare, dopo le notizie secondo cui i militari avrebbero preso il potere