Mercoledì 08 Giugno 2016 - 09:45

Aereo dell'EgyptAir atterra in Uzbekistan dopo un allarme bomba

L'aero era in volo dal Cairo a Pechino

Allarme bomba su volo EgyptAir, atterraggio d'emergenza in Uzbekistan

Un aereo della compagnia egiziana EgyptAir, in volo dal Cairo a Pechino, è stato costretto ad una atterraggio di emergenza a Urgnech, in Uzbekistan, a causa di un allarme bomba. A spiegarlo la Uzbekistan Airways. A bordo sono presenti 118 passeggeri e 17 membri dell'equipaggio,  che sono già stati evacuati in sicurezza. Anche secondo quanto hanno riferito agenzie di stampa russe, l'aereo appartiene alla compagnia EgyptAir.  A bordo non sono stati trovati esplosivi e uno dei funzionari ha detto che "l'aereo si prepara a riprendere il proprio viaggio". Dopo l'aereo scomparso il 19 maggio la compagnia ha ricevuto diverse minacce di attentati.
 

Sarebbe stato un falso allarme bomba a costringere l'aereo all'atterraggio. Dalle prime ricostruzioni, l'aereo è atterrato a Urgench dopo aver ricevuto una telefonata che avvertiva di una bomba a bordo. Sull'aereo non sono stati trovati esplosivi. "L'aereo si sta preparando a ripartire. Si è trattato solo di un falso allarme", ha riferito uno dei funzionari.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Car emissions figures

Germania, Amburgo è la prima città a imporre divieti a veicoli diesel

I veicoli che non rispettino gli standard di emissioni Euro 6 non potranno circolare in una zona di 580 metri della trafficata Max-Brauer-Allee

Georgia, prima donna di colore candidata come governatrice

Stacey Abrams ha vinto le primarie democratiche, a novembre le elezioni

Bruxelles, Mark Zuckerberg al parlamento europeo

Facebook, Zuckerberg si scusa all'Ue. "No ingerenze in future elezioni"

Il fondatore del social network al Parlamento europeo. Tajani: "Monitoreremo"

Donald Trump riceve il presidente sudcoreano Moon Jae-in alla Casa Bianca

Nord Corea, Trump: "Possibile un rinvio del vertice con Kim"

L'incontro tra il presidente Usa e il leader nordcoreano è fissato per il 12 giugno a Singapore