Lunedì 22 Maggio 2017 - 20:00

Alitalia, Rothschild è l'advisor scelto dai commissari

A comunicarlo Laghi, Gubitosi e Paleari

Alitalia, Rothschild è l'advisor scelto dai commissari

I commissari straordinari di Alitalia Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari hanno nominato Rothschild advisor finanziario. E' quanto si legge in una nota della società.

Mercoledì scorso era stato pubblicato il bando per le manifestazioni di interesse. "L'obiettivo è individuare se sul mercato ci sono soluzioni preferite - aveva spiegato Laghi  -, ovviamente spetterà ai commissari valutare le manifestazioni di interesse e aprire la data room", cioé il luogo dove si potranno avere informazioni dettagliate sull'ex compagnia di bandiera, indispensabili per eventuali acquirenti. "Alla fine di questo percorso, che prevediamo si possa completare alla fine di luglio, tireremo le fila e svilupperemo un programma di amministrazione straordinaria che terrà conto delle nostre valutazioni e delle indicazioni del mercato", aggiunge il commissario. E a gestire questa fase saranno proprio gli advisor.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bayer, la Ue dà semaforo giallo all'acquisizione Monsanto

Bayer, la Ue dà semaforo giallo all'acquisizione Monsanto

L'operazione, da 57 mld di dollari, creerebbe la più grande azienda integrata al mondo di semi e pesticidi

Fca, Great Wall Motor conferma interesse per il brand Jeep

Great Wall Motor conferma interesse per Jeep. Fca: "Nessun approccio"

Il titolo è in netto rialzo a Piazza Affari dopo la notizia

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

La testata Automotive News aveva parlato dell'interesse di diversi produttori cinesi per Fiat Chrysler Automobiles

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% annuo

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% su anno

Era dal secondo trimestre del 2011 che il Pil non segnava una crescita così significativa. Genitloni: "Meglio delle pevisioni"