Lunedì 07 Novembre 2016 - 14:15

Alfano: Dimissioni Renzi se vince 'no' al referendum? Un errore

Intanto il premier torna ad attaccare il fronte del 'no': "Vogliono guidare il Paese, per loro ultima chance"

Alfano: Dimissioni di Renzi se vince il 'no' al referendum? Sarebbero un errore

Sarebbe "un errore" se il premier Matteo Renzi si dimettesse qualora vincesse il No il 4 dicembre. Questa la convizione del ministro dell'Interno, Angelino Alfano. Non bisogna, spiega ai giornalisti in Transatlantico alla camera, "confondere una parte con il tutto: il nostro è un governo che ha messo il segno più al Pil, eliminato l'art.18 che, per quanto ci riguarda come Viminale ha realizzato un sistema di sicurezza e prevenzione che ha finora funzionato. Rispetto a questo tutto il giudizio dovrà avvenire alle elezioni politiche e non al referendum. Le riforme sono una parte importante, non il tutto".

Intanto il premier torna ad attaccare il fronte del 'no'. "Più andiamo avanti e più è evidente che i leader del fronte del No usano l'appuntamento del 4 dicembre per tentare la spallata al Governo. Vogliono tornare loro a guidare il Paese e si rendono conto che questa è l'ultima chance. Ecco perché da Berlusconi a D'Alema, da Monti a De Mita, da Dini a Cirino Pomicino fino a Brunetta Grillo e Gasparri stanno tutti insieme in un fronte unico. Provate a chiedere loro su cosa andrebbero d'accordo: su nulla, probabilmente. Solo sul dire no", afferma Renzi nella sua e-news.  

"L'Italia non si cambia con i no. L'Italia non va avanti seguendo chi sa solo criticare gli altri senza proporre un'alternativa. Ecco perché ogni giorno di più il referendum diventa un derby tra futuro e passato, tra speranza e nostalgia, tra chi vuole cambiare e chi preferisce non cambiare nulla". "Stavolta possiamo davvero liberarci della maledizione del Gattopardo - aggiunge Renzi - Ma perché ciò accada è fondamentale che tante persone si mettano in gioco".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

D'Alema bocciato: non è più vertice associazione fondazioni socialiste Ue

D'Alema bocciato: non è più vertice associazione fondazioni socialiste Ue

L'assemblea ha votato all'unanimità come nuova presidentessa la portoghese Maria Joao Rodrigues

Italia in crisi per l'emergenza migranti: si valuta chiusura dei porti alle navi straniere

Italia in crisi per l'emergenza migranti: si valuta chiusura dei porti alle navi straniere

Gentiloni e Pinotti: "Chiediamo all'Europa che la smetta di girare la faccia dall'altra parte, tutto questo non è più sostenibile"

Richetti: Escludo passo indietro di Renzi. Lotti: No a logoramento

Richetti: Escludo passo indietro di Renzi. Lotti: No a logoramento

Il ministro: "Abbiamo fatto le nostre primarie e due milioni di persone lo hanno scelto come segretario"

Consip, Travaglio: Da Woodcock mai avuto carte e Sciarelli è corretta

Consip, Travaglio: Da Woodcock mai avuto carte, Sciarelli corretta

"Sappiamo che lui è talmente geloso delle sue indagini da non condividerne i segreti nemmeno con lei"