Giovedì 16 Giugno 2016 - 17:30

Estorce soldi e minaccia per anni un ragazzino: arrestato 20enne

E' successo ad Alessandria, la vittima di bullismo avrebbe pagato 10mila euro al suo aguzzino

Un'immagine tratta da uno spettacolo contro il bullismo

Per anni ha perseguitato ed estorto denaro ad un ragazzino. Con questa accusa a un 20enne di Alessandria, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato notificato il divieto di avvicinamento e il divieto a uscire di casa dalle 20 alle 7. Le indagini sono partite a gennaio quando la vittima è riuscita a sporgere denuncia, ma gli atti di bullismo erano iniziati molto tempo prima, quando entrambi erano minorenni. Il 20enne chiedeva una sorta di 'pizzo' o di paga 'per lasciare in pace' al ragazzino con minacce e violenze fisiche. Se la vittima pagava si garantiva una sorta di protezione. Il rifiuto, invece, comportava umiliazioni e violenze nei più svariati contesti sociali.

La vittima era così assoggettata al suo aguzzino che aveva modificato tutte le sue abitudini di vita e non usciva più di casa per evitare di incontrarlo. Le richieste arrivavano anche a 500-600 euro a settimana ed è stata quantificata in 10mila euro la cifra pagata al 20enne. Soldi che il giovane era stato costretto a procurarsi portando via di nascosto l'incasso di giornata dal negozio dei genitori.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Perquisizione nella sede della Consip

Consip, Sessa e Scafarto sospesi dal servizio per depistaggio

Il colonnello e il maggiore dei carabinieri accusati di aver distrutto prove utili agli inquirenti

Nevicata in Piemonte - Disagi sulla A32 Torino Bardonecchia

Maltempo, ancora allerta in Liguria. Problema trasporti

I fiumi liguri sono sorvegliati speciali per rischio esondazione. Circolazione difficile ma in via di stabilizzazione

Sequestro di madre e figlia fuori dal centro commerciale Valecenter di Venezia

'Ndrangheta, blitz nel reggino: 48 arresti, sequestro per 25 mln

In manette anche l'ex sindaco e un ex assessore di Taurianova. Le accuse sono di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento e porto illegale di armi