Venerdì 27 Maggio 2016 - 14:15

Al via Supernova: a Torino l'innovazione festeggia in piazza

Tre giorni di incontri e scoperte con i protagonisti di alcuni dei più interessanti progetti che potrebbero cambiare il nostro futuro

Al via Supernova: a Torino l'innovazione festeggia in piazza

Idee creative, curiose, visionarie. L'innovazione scende in piazza a Torino con tre giorni di incontri e scoperte con i protagonisti di alcuni dei più interessanti progetti che potrebbero cambiare il nostro futuro. E' 'Supernova 2016', il festival dell'innovazione organizzato da Talent Garden, a più grande comunità fisica in Europa di talenti per il digitale presente in più di 16 città in Europa, che quest'anno vuole esplorare i cambiamenti dell'ambiente attuali e futuri per dimostrare come creatività e tecnologia possano limitare quelli negativi e apportare modifiche positive all'ambiente che ci circonda. "Protagonisti innovazione e ambiente, non solamente nel concetto di ambiente naturale ma in quello di ambiente condiviso, human habitat, reale e virtuale, sociale e connesso. Perché adattarsi al cambiamento ambientale deve essere un valore, non un costo per la collettività e per le aziende. Innovazione, tecnologia e creatività sono la risposta", spiega Luca De Biase, editor Nòva24 e nel comitato scientifico dell'evento.

Si parte domani, 27 maggio, con la conferenza di apertura dal titolo 'Tecnologia ed Innovazione nell'ambiente condiviso' al grattacielo Intesa Sanpaolo. Gli altri appuntamenti, nel fine settimana, saranno tutti in centro, tra piazza Carlo Alberto e via Po. Un programma ricco di attività dedicate ai tanti interlocutori del festival: istituzioni, aziende, studenti di tutte le età, addetti di settore e visitatori. Un'esplosione di workshop, convegni, lectures e talk che guideranno gli ospiti su #innovazioneurbana, #smartmanufacturing, #greentech, #socialinnovation. Supernova Torino sarà anche l'occasione per il lancio di alcune importanti iniziative di open innovation realizzate da Talent Garden per intercettare soluzioni digitali innovative per la scuola del futuro con la Fondazione Giovanni Agnelli, per l'innovazione sociale con la Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, per l'innovazione culturale con la Compagnia di San Paolo e sui temi dell'energia con il Gruppo Iren.

Il festival, giunto alla sua terza edizione, l'anno scorso ha coinvolto 90.000 persone, aziende, istituzioni, speaker e startup in più di 90 eventi. Obiettivo chiaro: creare una cultura dell'innovazione non solo nei centri di ricerca ma per cittadini, istituzioni e imprese. Creatività come modello per emergere dalla crisi e rilanciare l'Italia.

Accanto al Festival dell'innovazione ci sarà anche il Festival della Crescita, ideato dal sociologo Francesco Morace e, per la prima volta, una performance teatrale multimediale, 'Le Metamorfosi Digitali' che racconta l'impatto e l'evoluzione delle tecnologie digitali sulla vita quotidiana delle persone.

"Un momento unico che connette grandi imprese e startup, istituzioni e innovatori per costruire una cultura del cambiamento - commenta Lorenzo Maternini vice presidente di Talent Garden e coordinatore del progetto - non è un semplice festival dell'innovazione ma un modo unico per creare una cultura vera di questi temi: non basta ricerca e lavoro se non creiamo un terreno fertile dove far crescere l'innovazione oggi in Italia".

Scritto da 
  • Claudia Luise
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Upday, le notizie in diretta sulle smart Tv Samsung

Il primo servizio europeo di news gestito dall'editore tedesco Axel Springer arriva su Samsung QLED in 12 Paesi europei

Dalla Svezia tutta la verità sulle polpette di Ikea

Le köttbullar, il piatto nazionale, non sono poi tanto svedesi

Facebook research

Arriva il sito di incontri targato Facebook, parola di Zuckerberg

Il fondatore del social network annuncia il nuovo progetto

Bruxelles, intervista a Mariya Gabriel

Digitale, Commissione Ue punta su AI: "Ma è l'uomo alla guida"

Aumentati gli investimenti per il biennio 2018-2020 fino a 1,5 miliardi nel quadro del programma Horizon 2020