Il percorso evolutivo di LaPresse è sempre stato controcorrente.

Tutte le agenzia di stampa presenti oggi in Italia sono partite dalla produzione di news sotto forma di testi e, solo in un secondo tempo, alcune hanno integrato la fornitura di notizie con le fotonews e, molto più tardi e solo in casi sporadici, con i video.

Essere stata la prima agenzia italiana a credere nel potere e nella forza evocativa delle immagini ha fatto di LaPresse una realtà anticipatrice dei tempi.

Negli anni, il panorama dell’informazione, analogamente a quello della comunicazione, si è evoluto enormemente, dando un peso sempre maggiore alla componente visiva delle notizie. Con l’avvento dell’era digitale, del web, dei mobile devices, la disponibilità delle notizie si è fatta ancora più immediata e la modalità di fruizione si è adeguata richiedendo la stessa rapidità e quindi premiando i contenuti di immagine e audiovisivi.

LaPresse, avendo approcciato per prima l’informazione per immagini fisse e in movimento, in modo pionieristico rispetto al resto del mercato, ha avuto un enorme vantaggio competitivo, sapendo anticipare le esigenze del mercato e ottenendo presto la leadership nel panorama dell’informazione in Italia.

Il lavoro dei giornalisti, dei fotoreporter e dei cameraman di LaPresse ha permesso nel tempo di registrare i grandi avvenimenti e i personaggi che hanno fatto, e fanno ogni giorno, la nostra storia, rendendoci protagonisti dell’attualità italiana e internazionale e facendoci vivere i fatti offrendo un punto di vista privilegiato, con il coinvolgimento emotivo che solo le immagini possono garantire.

LaPresse fornisce oggi una produzione video che comprende circa 200 raw footage al giorno, realizzati dalle proprie telecamere sul territorio e dai videogiornalisti di Xinhua, EFE, Press Association, X17, Flynet UK e AKM Images. 

Da tutto il girato grezzo, incluso quello di Reuters, l'agenzia produce ogni giorno una ricca selezione di clip video con voice over destinate al web e alle televisioni.

Con la professionalità mutuata dall’esperienza di LaPresse come casa di produzione abituata a lavorare in qualità broadcast tv, come, per esempio, nella produzione del canale JTV, la televisione ufficiale di Juventus.

L’acquisizione di AGR, Agenzia Giornalistica Radiotelevisiva, il maggiore multimedia content provider italiano in ambito digitale, televisivo e radiofonico, si colloca nella più ampia strategia di crescita e consolidamento di LaPresse e rafforza il comparto video già fiore all’occhiello dell’agenzia.

Accanto alla produzione di contenuti video per grandi clienti quali corriere.it, gazzetta.it e il portale msn di Microsoft, LaPresse ogni giorno realizza videonews, giornali radio e telegiornali, standard o personalizzati, tra cui quello per Discovery in onda su DeeJay TV sul canale 9.