Lunedì 31 Luglio 2017 - 09:30

Afghanistan, attacco kamikaze davanti ambasciata Iraq a Kabul

Dopo l'esplosione si sono sentiti colpi di arma da fuoco. L'Isis rivendica

Lo Stato islamico ha rivendicato l'attacco contro l'ambasciata dell'Iraq a Kabul, in Afghanistan, cominciato con un attentatore suicida che si è fatto esplodere all'ingresso principale, consentendo a un commando armato di entrare nella struttura e dando il via a uno scontro a fuoco con le forze di sicurezza. Secondo l'agenzia di stampa Amaq, legata all'Isis, sono due i kamikaze che si sono fatti esplodere all'igresso e avrebbero ucciso sette guardie, poi altri due combattenti sarebbero entrati nel compound. Il portavoce del ministero dell'Interno afghano, Najib Danish, riferisce che il personale è in sicurezza, mentre potrebbero esserci vittime fra le guardie dell'ambasciata e i civili che si trovavano vicino.

Loading the player...

L'attacco giunge dopo che la scorsa settimana 35 persone sono state uccise in un attentato compiuto dai talebani contro personale del governo a Kabul. Nella capitale afghana lo Stato islamico ha compiuto una serie di attacchi di alto profilo, prendendo di mira principalmente membri della comunità sciita Hazara. La branca locale del gruppo terroristico è nota come Stato islamico in Khorasan (Isis-K), dall'antico nome della regione che include l'attuale Afghanistan. Opera in nove province, fra cui Nangarhar e Kunar nell'est, Badakhshan, Jawzjan e Faryab nel nord, Baghdis e Ghor nell'ovest. I talebani si sono opposti all'Isis.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Goteborg, scontri ad una marcia dell'estrema destra

Svezia, bomba esplode davanti a stazione della polizia

È accaduto a Helsingborg, nel sud della Svezia. Per il momento non sembrerebbero esserci vittime

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

E sull'economia annuncia: "Puntiamo ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato"

Nigeria, bombe a Abuja

Nigeria, liberato don Pallù. Alfano: "Sta bene"

Il sacerdote della diocesi di Roma era da tre anni in missione nel Paese africano. Gioisce la parrocchia di San Bartolomeo

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein