Venerdì 16 Settembre 2016 - 22:30

Addio a padre Amorth, il più famoso prete-esorcista

Aveva 91 anni ed era ricoverato a Roma da alcune settimane

Morto Gabriele Amorth

E' morto padre Gabriele Amorth, l'esorcista più famoso in Italia e tra i più famosi al mondo. Il sacerdote paolino, a quanto si apprende, era ricoverato da alcune settimane in un ospedale della Capitale, nella cui diocesi esercitava il ministero.
Nato a Modena nel 1925, laureato in giurisprudenza, era entrato nella Società San Paolo e ordinato sacerdote nel 1954. Nel 1985 ricevette la nomina di esorcista della diocesi di Roma dal cardinale vicario Ugo Poletti. Lo scorso 8 settembre don Amorth era stato insignito della Medaglia della Liberazione dal prefetto di Roma, Paola Basilone, alla presenza del ministro della Difesa Roberta Pinotti per il ruolo svolto nella lotta partigiana in Emilia dopo l'8 settembre 1943. Nel 1990 aveva fondato l'associazione internazionale degli esorcisti, di cui era stato a lungo presidente e poi presidente onorario. Appassionato di mariologia, è stato direttore del mensile Madre di Dio e collaboratore di Famiglia Cristiana, Credere, Telenova e Radio Maria. Negli anni ha pubblicato numerosi libri con il gruppo editoriale San Paolo, tra cui l'ultimo, 'Il mio rosario', e 'Dio più bello del Diavolo'.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catania, maxi sbarco migranti a bordo della nave "Vos Hestia" di Save the children

Migranti, nave Save the Children perquisita dalla polizia a Catania

Le operazioni a bordo della Vos Hestia. L'Ong: "Noi estranei alle indagini, sospendiamo operazioni in mare"

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Incidente mortale a Riccione: passante fa diretta Fb ma non chiama i soccorsi

Indignazione sul web nei confronti del ventinovenne che ha messo online il decesso di un altro ragazzo

Legnano, operaio muore in seguito al crollo di un impalcatura

Puglia, reati contro la pubblica amministrazione: arrestati i sindaci di Torchiarolo e Villa Castelli

L'operazione dei carabinieri. In manette 12 persone tra cui anche vari dirigenti di uffici tecnici comunali