Lunedì 03 Aprile 2017 - 18:45

Addio a Kakehashi, fondatore della Roland e pioniere musica digitale

L'ingegnere giapponese è scomparso all'età di 87 anni ma il suo contributo rivoluzionario è ancora vivo e vegeto

Addio a Kakehashi, fondatore della Roland che rivoluzionò la musica digitale

Addio al pioniere della musica digitale. È morto a 87 anni Ikutaro Kakehashi, fondatore dell'impresa giapponese di strumenti musicali Roland, che ha rivoluzionato il mondo della musica con le drum machine, spianando la strada a vari generi come l'hip hop e la techno. Kakehashi è scomparso domenica nella sua abitazione di Hamamastu, nell'ovest del Giappone, dove aveva trasferito la sede di Roland dopo averla fondata a Osaka nel 1972.

Per risalire alle origini dell'azienda, tuttavia, bisogna tornare indietro di qualche anno, più precisamente al 1954, quando Kakehashi aprì nella sua Osaka un piccolo negozio in cui si effettuavano riparazioni di radio e orologi. Un giorno, infatti, un cliente gli chiese di costruire un organo elettronico e da lì nacque la sua passione per la progettazione di strumenti musicali.

I primi modelli di drum machine Roland furono venduti a prezzi accessibili negli anni '80 e in quel periodo debuttarono anche le TR-808 e TR-909, dispositivi che permisero di democratizzare la musica elettronica e segnare il suono di un'epoca .

Nonostante una prima accoglienza discreta nel mercato, questi strumenti hanno guadagnato popolarità grazie al loro crescente utilizzo da parte di musicisti d'avanguardia e al loro ruolo nel successo di artisti come Kraftwerk, Yellow Magic Orchestra, Afrikaa Bambaataa, Marvin Gaye, Public Enemy Whitney Houston e Depeche Mode.

Ad apprezzare questi dispositivi anche star della musica contemporanea come il rapper Kanye West e i Daft Punk, che hanno dedicato il titolo di un album e una canzone proprio alla TR-808. La storica drum machine nel 2015 è diventata protagonista anche di un docu-film in cui, attraverso le voci di artisti come Damon Albarn dei Blur, Phil Collins e Fatboy Slim, si racconta come questo piccolo oggetto sia riuscito a modificare per sempre il panorama musicale.

Kakehashi viene ricordato anche per aver promosso la creazione e la diffusione del MIDI (Musical Instrument Digital Interface), sistema per comporre musica con strumenti digitali. Per il suo ruolo nello sviluppo di questo standard tecnologico l'ingegnere giapponese fu premiato nel 2013 con un Grammy nella sezione tecnica.

Proprio nello stesso anno Kakehashi lasciò il suo incarico alla Roland Corporation a causa di alcune divergenze con il nuovo management, e decise di fondare un'altra società di strumenti musicali elettronici, l'ATV. Una dimostrazione di quanto la sua passione per il mondo della musica fosse viva anche dopo oltre cinquant'anni di attività.

Scritto da 
  • Claudia Mingardi
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ensi torna in scena con 'V': il suo primo album da papà

Tre anni dopo il suo ultimo disco, Rock Steady, il freestyler è pronto per tornare con un lavoro completamente nuovo

Usa, 40° anniversario dalla morte di Elvis Presley a Memphis

Quarant'anni senza Elvis, omaggio dei fan davanti alla casa di Memphis

Una veglia in Tennessee in memoria del cantante che ha cambiato la storia della musica

Taylor Swift, her mother Andrea and attorney Jesse Schaudies react to the verdict being read in Denver Federal Court where the Taylor Swift groping trial goes on in Denver

Taylor Swift vince in tribunale contro dj che le palpò fondoschiena

Risarcimento simbolico di un dollaro per la cantante statunitense: "Deve servire da esempio per le altre donne che potrebbero essere riluttanti a denunciare"

Festival Federico Cesi, il suono dei borghi umbri diventa un concerto

L'Umbria raccontata dalla musica classica per un mese intero