Lunedì 06 Giugno 2016 - 19:30

Addio a 'Ercole in miniatura': morto a 104 anni culturista alto un metro e mezzo

India in lutto per la scomparsa di Manohar Aich

Addio a 'Ercole in miniatura': morto a 104 anni culturista alto un metro e mezzo

India in lutto per la morte del culturista Manohar Aich, soprannominato 'Ercole in miniatura' per la sua statura: alto 1,5 metri, è stato un pioniere della disciplina nel suo Paese, nonché il primo indiano a vincere il titolo di Mister universo nel 1952. L'uomo è morto a 104 anni a Calcutta. "Ci ha resi orgogliosi, riposi in pace", ha scritto su Twitter la governatrice dello Stato di Bengala, Manohar Aich. Un figlio di Aich, Manoch, secondo quanto riporta il giornale Indian Express ha spiegato che il culturista si alimentava solo con liquidi da 10-15 giorni e che è morto "per complicazioni legate all'età".

 Aich era entrato nel mondo del culturismo durante una permanenza in carcere, dove era stato detenuto per avere protestato contro l'oppressione britannica del periodo coloniale, quando questa pratica sportiva era quasi inesistente in India. "Il periodo in prigione mi ha aiutato a prepararmi per il campionato mondiale. Non avevo equipaggiamenti, ma mi esercitavo a mani libere 12 ore al giorno", spiegò al Times of India in una delle ultime interviste, rilasciata alcuni anni fa. Dopo la scarcerazione Aich conciliò il lavoro di venditore di cocco con gli allenamenti, finché non decise di tentare la sorte con il concorso Mister universo a Londra.

Per pagarsi il biglietto per l'Europa, secondo quanto riporta l'Indian Express, cominciò a esibirsi in privato come culturista. Ma al primo tentativo nel 1951 fallì, mentre vinse il titolo l'anno dopo, al secondo tentativo, diventando appunto il primo indiano a vincere Mister universo. La statura di appena 1,5 metri gli valse il soprannome 'Ercole in miniatura', ma non gli impedì di raggiungere la fama nel mondo del culturismo. Centinaia di alunni seguono oggi la sua scia nella sua palestra e nel centro fitness di Calcutta che porta il suo nome, gestito dai figli.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione

Sventato attacco a San Pietroburgo grazie alla Cia. Putin ringrazia Trump

L'informazione fornita dall'agenzia ha permesso di arrestare alcuni terroristi, forse legati all'Isis, che preparavano attentati

Foto tratta dal profilo Twitter

Libano, diplomatica britannica strangolata dopo violenza sessuale

Il suo cadavere è stato trovato sul ciglio di una strada

Igor interrogato in Spagna: "Accetto processo in Italia"

Intanto, è caccia alla rete di complici che hanno concesso a Igor il russo di trasferirsi dall'Italia fino in Spagna