Lunedì 07 Marzo 2016 - 19:00

Acido, pm chiede 26 anni: Boettcher sadico che si crede dio

Parole dure da parte del pubblico ministero, che ha invocato una "pena severa" per l'ex amante di Martina Levato

Udienza al Tribunale di Milano del processo dell'acido

"Boettcher è un sadico psicopatico" che "si atteggia a dio" e come tale pretende di essere considerato dalle sue donne. Questo uno dei punti chiave della requisitoria del pm Marcello Musso, nel processo a carico del broker 30enne per le aggressioni con l'acido davanti ai giudici dell'undicesima sezione penale di Milano. Il pm Musso non ha esitato a definire Boettcher "un giovane rampollo di una famiglia ricca", dalla quale si fa mantenere, un "figlio di papà che si atteggia a dio" e che va punito con una "pena severa". Al termine della sua requisitoria, ha chiesto una condanna a 26 anni di carcere per il giovane, accusato di aver preso parte alle incursioni con l'acido contro Stefano Savi, sfigurato per "uno scambio di persona" nella notte tra l'1 e il 2 novembre 2014, e il blitz fallito contro il fotografo Giuliano Carparelli il 15 novembre 2014. Boettcher è già stato condannato a 14 anni, con rito abbreviato, insieme alla ex compagna Martina Levato, che per le aggressioni a Savi, Carparelli e Antonio Margarito è stata condannata, sempre in abbreviato, a 16 anni.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Como, incendio in casa: paura per quattro bambini

Como, appartamento in fiamme: muoiono papà e i suoi quattro bambini

È stato trovato del materiale accatastato nella casa: potrebbe essere stato il padre dei piccoli ad appiccare l'incendio

Smog, nube tossica su pianura padana. ClientEarth: "Ora misure coraggiose"

A nulla è servito il blocco ai veicoli diesel più inquinanti

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Secondo gli investigatori, Biagio Lomolino era a capo di un giro di prostituzione dei trans sudamericane nel capoluogo lombardo

Esplosione di un ordigno davanti alla porta di un abitazione a Pioltello

Varese, ritrovata la ragazza scomparsa nel 'bosco della droga'

. Le indagini proseguiranno per accertare cosa sia accaduto nella notte di sabato e per individuare i colpevoli