Giovedì 15 Settembre 2016 - 14:30

Acido, Levato chiede decadenza patria potestà a Boettcher

Relazione conclusiva depositata questa presso il Tribunale per i Minorenni

Acido, Levato chiede decadenza patria potestà a Boettcher

L'avvocato Laura Cossar, legale di Martina Levato nel procedimento di adottabilità del figlio che la ragazza ha avuto con Alexander Boettcher, nella sua relazione conclusiva depositata questa mattina presso il Tribunale per i Minorenni ha chiesto la decadenza della patria potestà per il broker. Boettcher, per il legale, costituisce "un pregiudizio per il figlio" perché minaccia la ex compagna, che ha preso le distanze da lui, dicendole che non potrà mai crescere il bambino. Posizioni che Boettcher ha ribadito anche il 12 luglio scorso, quando è stato ascoltato dai giudici minorili. "Non voglio che mio figlio stia con Martina all'Icam (Istituto di custodia attenuata per le madri detenute, ndr), perché me lo immagino libero e non in un posto che somigli ad un carcere e voglio che mio figlio stia con mia madre", aveva detto davanti ai giudici.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, spara alla ex e tenta suicidio: gravi entrambi

Milano, tragedia a Segrate: spara alla ex e tenta il suicidio

I due sono stati portati in ospedale e sono in gravissime condizioni

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Hosni giovedì sera ha accoltellato due militari e un agente della Polfer

Milano, marcia Nessuna persona è illegale

Migranti, a Milano l'orgoglio dell'accoglienza: Siamo 100mila

Grasso: "Chi nasce e studia qui è italiano". Contestazione degli antagonisti al governo

Milano, aggressore stazione indagato per terrorismo. In carcere si scusa: Mi dispiace

Milano, l'aggressore si scusa, indagato per terrorismo

Giovedì sera il ferimento di due militari e un agente