Giovedì 15 Settembre 2016 - 14:30

Acido, Levato chiede decadenza patria potestà a Boettcher

Relazione conclusiva depositata questa presso il Tribunale per i Minorenni

Acido, Levato chiede decadenza patria potestà a Boettcher

L'avvocato Laura Cossar, legale di Martina Levato nel procedimento di adottabilità del figlio che la ragazza ha avuto con Alexander Boettcher, nella sua relazione conclusiva depositata questa mattina presso il Tribunale per i Minorenni ha chiesto la decadenza della patria potestà per il broker. Boettcher, per il legale, costituisce "un pregiudizio per il figlio" perché minaccia la ex compagna, che ha preso le distanze da lui, dicendole che non potrà mai crescere il bambino. Posizioni che Boettcher ha ribadito anche il 12 luglio scorso, quando è stato ascoltato dai giudici minorili. "Non voglio che mio figlio stia con Martina all'Icam (Istituto di custodia attenuata per le madri detenute, ndr), perché me lo immagino libero e non in un posto che somigli ad un carcere e voglio che mio figlio stia con mia madre", aveva detto davanti ai giudici.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Confermata meningite meningococcica per giovane a Saronno

Confermata meningite meningococcica per giovane a Saronno

"Le sue condizioni, pur gravi, si sono mantenute stabili"

Parla Mario Cattaneo: I ladri conoscevano bene il mio locale

Parla Mario Cattaneo: I ladri conoscevano bene il mio locale

Intervista al ristoratore di 67 anni di Casaletto Lodigiano

Sparatoria nel Milanese, commerciante uccide ladro - il giorno dopo

Archiviata inchiesta su orefice che uccise rapinatore a Rodano

Il gip di Milano Donatella Banci Buonamici ha disposto l'archiviazione

Lodi, testimone: Sentito 2 colpi. Fratello vittima: Noi perdoniamo

Lodi, testimone: Sentito due colpi. Fratello vittima: Noi perdoniamo

Oggi l'autopsia sul corpo di Petre, 33enne ucciso da Mario Cattaneo