Sabato 10 Settembre 2016 - 08:30

Accordo Usa-Russia sulla Siria: Cessate il fuoco e cooperazione militare

Lavrov: Assad è pronto a collaborare. La Turchia si prepara a fornire aiuti ad Aleppo

Ginevra, ancora un incontro Kerry-Lavrov

C'è l'intesa sulla Siria: il segretario di Stato Usa John Kerry e il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov hanno annunciato il cessate il fuoco, che sperano possa portare a una cooperazione tra gli eserciti dei due paesi che ponga fine a cinque anni di conflitti. Kerry, primo a prendere la parola nella conferenza stampa seguita all'incontro, ha spiegato che l'accordo prevede il cessate il fuoco già da lunedì, permettendo agli aiuti umanitari di raggiungere i civili che necessitano di assistenza. "Se il piano è stato studiato in buona fede.... Questo può essere un momento in cui gli sforzi multilaterali al tavolo diplomatico possono fare la loro parte e assistere la popolazione siriana nella transizione", ha detto Kerry al termine dei colloqui durati oltre 13 ore. La controparte russa ha elogiato l'accordo pur sottolineando che molti sforzi devono ancora essere fatti perché l'accordo sia pienamente effettivo. "Oggi abbiamo sviluppato un significativo, pratico e concreto pacchetto di documenti - ha sottolineato - non è la fine della strada ma solo l'inizio delle nostre nuove relazioni".
Il primo step dell'accordo prevede il cessate il fuoco per almeno 7 giorni dall'alba del 12 settembre, consentendo l'ingresso agli aiuti umanitari nelle zone più in difficoltà e difficili da raggiungere, inclusa Aleppo. Questo stop dovrebbe aprire la strada a una più ampia cooperazione militare tra Washington e Mosca, incluso il lavoro sulla guerra al terrorismo sul suolo siriano. Un altro elemento cruciale del pacchetto, che secondo Lavrov ha ricevuto il semaforo verde dal presidente Siriano, Bashar al-Assad, è lo stop degli assalti delle forze aeree siriane contro le roccaforti dell'opposizione. "Voglio sottolineare che questo passo è assolutamente essenziale", ha detto Kerry.
L'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan de Mistura ha accolto favorevolmente l'accordo, dicendo che "l'Onu spera che l'implementazione di questo accordo possa facilitare gli sforzi per raggiungere una soluzione siriana e guidata dalla poitica siriana del coflitto, come auspicato dalla risoluzione del Consiglio di comunicazione e sicurezza".

Federica Mogherini, l'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri, ha accolto con favore l'accordo di tregua in Siria annunciato oggi dalla Russia e dagli Stati Uniti oggi e ha invitato le Nazioni Unite a preparare alcune proposte di colloqui di transizione politica in Siria."Tutte le parti in conflitto, oltre ai diversi gruppi indicati come organizzazioni terroristiche dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, devono ora garantire l'effettiva attuazione" dell'accordo, ha aggiunto Mogherini.
 

La Turchia si sta preparando a fornire gli aiuti umanitari nella città settentrionale di Aleppo, in collaborazione con le Nazione Unite. Lo ha riferito oggi il ministro degli esteri turco, Mevlut Cavusoglu, in una dichiarazione. Gli Stati Uniti e la Russia hanno dato il via a un processo di pace stabilendo un cessate il fuoco che entrerà in vigore lunedì in tutto il paese per permettere agli aiuti di raggiungere i civili che necessitato di assistenza. La Turchia ha fatto la sua prima incursione militare in Siria due settimane e mezzo fa, ma ha affermato che avrebbe dato il suo sostegno al fine di garantire la tregua e trasformare l'accordo in una soluzione politica a lungo termine. Il ministro ha poi sentito al telefono il collega russo Lavrov. "I ministri hanno ribadito di comprendere l'importanza del rispetto della tregua", ha reso noto la Cancelleria russa in una nota. Lavrov e Cavusoglu si sono anche detti a favore della ripresa dei colloqui di pace a Ginevra tra il regime di Bashar Assad e l'opposizione siriana, in fase di stallo da due mesi.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, manifestazione contro l'indipendenza catalana

Sabato il governo di Madrid si riunirà per sospendere l'autonomia della Catalogna

Scaduto l'ultimatum. Puigdemont non risponde con chiarezza e rilancia: "Indipendenza se verrà attivato l'articolo 155"

Catalogna, cos'è e cosa prevede l'articolo 155 della Costituzione

Tutto quello che c'è da sapere sull''arma' del governo di Madrid

Brexit, May scrive una lettera ai cittadini Ue: "Potrete restare nel Regno Unito"

Brexit, May scrive una lettera ai cittadini Ue: "Potrete restare nel Regno Unito"

Accordo in vista per garantire i diritti di circa 3 milioni di stranieri che vivono nel Paese: "Vogliamo che rimangano"

Trump parla all'Heritage Foundation President's Club a Washington

Le condoglianze di Trump alla famiglia del soldato ucciso: "Sapeva quel che faceva"

La frase rivelata da una deputata e smentita dal tycoon, è stata invece confermata dalla mamma del giovane morto in Niger