Lunedì 05 Settembre 2016 - 13:45

Accordo storico Russia-Arabia per stabilizzare prezzi petrolio

L'annuncio è stato fatto a margine del vertice del G20

Accordo storico Russia-Arabia Saudita per stabilizzare prezzi petrolio

La Russia e l'Arabia Saudita hanno convenuto di istituire una task force per rivedere i fondamentali del mercato del petrolio e di raccomandare delle azioni che garantiscano la stabilità del mercato del greggio. Lo hanno comunicato con una dichiarazione congiunta i due Paesi a margine del vertice del G20. L'Arabia Saudita ha firmato un accordo per cercare la cooperazione nel mercato del petrolio con la Russia, ha spiegato il ministro dell'Energia, Khalid al-Falih. L'omologo russo, Alexander Novak, ha spiegato che la cooperazione con l'Arabia Saudita include anche sistemi per stabilizzare i mercati petroliferi globali, tra cui la limitazione della produzione di petrolio. Un accordo che "è un momento storico nelle relazioni tra i membri dell'Opec e le nazioni non-Opec", secondo Novak, che ha spiegato come "il riequilibrio del mercato del petrolio abbia richiesto troppo tempo, e congelare la produzione di petrolio prima avrebbe aiutato".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Microsoft salva Paint e annuncia: Sarà gratis nel Windows Store

Microsoft salva Paint e annuncia: Sarà gratis nel Windows Store

Lo storico programma di grafica non verrà eliminato: "Ha ancora tanti fan"

ISTAT: PRODUZIONE IN CALO, TRANNE L'AUTO

Industria, Istat: A maggio fatturato +1,5% su mese

Nella media dei tre mesi il fatturato è cresciuto dello 0,9% sul periodo precedente

Paolo Gentiloni al Pirellone di Milano

L'agenzia europea del farmaco a Milano: presentata la candidatura

Paolo Gentiloni al Pirellone con il sindaco Sala: Impegno nazionale e locale per l'Ema. Una grande occasione economica e di prestigio

L'Italia accelera: il Fmi alza le stime del Pil a +1,3% nel 2017

L'Italia accelera: il Fmi alza le stime del Pil a +1,3% nel 2017

Crescita del primo trimestre "sopra le attese" e riduzione dell'incertezza politica fanno bene al nostro Paese