Mercoledì 05 Ottobre 2016 - 17:30

Accordo Fca-Iveco-Snam per sviluppare diffusione metano

Obiettivo raddoppiare le stazioni di servizio fino a superare le 2mila

Accordo Fca-Iveco-Snam per sviluppare diffusione metano

Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer di FCA Region EMEA), Pierre Lahutte (Brand President IVECO) e Marco Alverà (Chief Executive Officer di Snam) hanno firmato oggi - alla presenza del ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda e del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio - un memorandum of understanding finalizzato a favorire lo sviluppo del gas naturale come carburante per autotrazione, nel più ampio scenario della mobilità sostenibile e delle iniziative per la sua promozione. Secondo i termini del memorandum, Fca, Iveco e Snam collaboreranno attivamente per accelerare l'ulteriore sviluppo del metano per autotrazione (CNG - Compressed Natural Gas), alternativa immediatamente disponibile e più sostenibile rispetto ai carburanti tradizionali, in grado di generare importanti benefici ambientali ed economici per i consumatori, le imprese e la pubblica amministrazione.

Fca è un costruttore leader nel campo delle tecnologie CNG: nel recente passato ha sviluppato significativamente la gamma, attualmente composta da dodici modelli, una delle più complete al mondo. Iveco ha acquisito un vantaggio tecnologico nelle motorizzazioni a gas naturale e sviluppato una gamma completa di veicoli, dal commerciale leggero agli autobus, ai pesanti stradali. Le due aziende intendono ampliare le rispettive gamme di veicoli a gas naturale, già tra le più complete oggi esistenti, innalzando ulteriormente gli standard di un'eccellenza tecnologica italiana riconosciuta a livello mondiale. Snam metterà a disposizione la sua consolidata esperienza nel settore investendo circa 200 milioni di euro nei prossimi 5 anni per favorire lo sviluppo degli impianti per il rifornimento di CNG.

Il raddoppio delle stazioni di servizio a CNG, fino a oltre 2 mila nei prossimi 10 anni, sarà il principale fattore abilitante per il raggiungimento dell'obiettivo di crescita del parco circolante CNG fino a oltre 3 milioni di veicoli. Ciò comporterà un impatto diretto di circa 1,5 miliardi di euro per la tecnologia a gas naturale prodotta in Italia e oltre 1 miliardo di euro di investimento per le infrastrutture di distribuzione del metano per autotrazione a livello nazionale, con evidenti benefici anche in termini occupazionali. Per i consumatori sono attesi risparmi fino a 800 milioni di euro in 5 anni. Il settore del gas naturale per autotrazione vanta già oggi un fatturato di 1,7 miliardi di euro l'anno e circa 20mila addetti.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brussels, riunione ministri delle finanze EU

Giovani, crescita, meno tasse: ricetta Padoan per bilancio 2018

Il ministro dell'Economia spiega i punti principali della norma per l'anno 2018

Unicredit bank logo is seen in the old city centre of Siena

Attacco hacker contro Unicredit, password clienti non a rischio

Una prima violazione sembra essere avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016, mentre è stata appena individuata una seconda intrusione avvenuta nei mesi di giugno e luglio 2017

Microsoft salva Paint e annuncia: Sarà gratis nel Windows Store

Microsoft salva Paint e annuncia: Sarà gratis nel Windows Store

Lo storico programma di grafica non verrà eliminato: "Ha ancora tanti fan"

ISTAT: PRODUZIONE IN CALO, TRANNE L'AUTO

Industria, Istat: A maggio fatturato +1,5% su mese

Nella media dei tre mesi il fatturato è cresciuto dello 0,9% sul periodo precedente