Venerdì 18 Novembre 2016 - 07:45

Abe incontra Trump: Donald è un leader di cui mi posso fidare

Visita a New York del premier giapponese, accolto nella Trump Tower

Abe incontra Trump: E' un leader di cui mi posso fidare

Il primo ministro del Giappone, Shinzo Abe, ritiene che il presidente americano eletto Donald Trump, sia un leader verso il quale sia possibile nutrire una "grande fiducia". Lo ha detto il leader nipponico dopo la riunione tenutasi a New York. Abe è il più importante leader straniero che ha finora incontrato Trump dopo che il tycoon ha vinto le elezioni. Parlando con i giornalisti dopo la riunione, Abe ha descritto l'incontro con Trump come "franco" e "cordiale" ma non ha fornito dettagli riguardo ciò che è stato discusso. "Credo che senza fiducia tra l'alleanza di due nazioni non avrebbe mai potuto funzionare in futuro", ha detto il primo ministro giapponese.

 "Come risultato della discussione di oggi, sono convinto che il signor Trump è un leader in cui ho grande fiducia" ha detto Abe. L'incontro è durato per 90 minuti, secondo fonti del team del presidente eletto, e si è tenuto nella Trump Tower.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nespoli speaks while sitting behind a glass wall during a news conference before the launch to the ISS scheduled for July 28, at the Baikonur cosmodrome

Nespoli torna nello spazio. Farà 11 esperimenti, anche sul caffé

Ogg, alle 17,41 la partenza della missione Vita con un russo e un americano. Tre mesi nell'Iss e tanto lavoro scientifico

Charlie Gard court case

Charlie, genitori: Ospedale ci ha negato scelta su dove farlo morire

"L'ospedale di Great Ormond Street ci ha negato l'ultimo desiderio"

Spagna, incidente treno a Barcellona: 48 feriti, 5 sono gravi

Il convoglio stava entrando alla Stazione di Francia a Barcellona

A demonstrator is detained at a rally during a strike called to protest against Venezuelan President Maduro's government in Caracas

Venezuela, altri due morti negli scontri anti-Maduro

Sale a 107 il bilancio delle vittime della protesta. E i diplomatici Usa lasciano Caracas