Sabato 02 Luglio 2016 - 18:15

A Wimbledon Djokovic fuori al 3° turno, Querrey vince in 4 set

Il tennista serbo deve rinunciare al sogno Grande Slam

A Wimbledon Djokovic fuori al 3° turno, Querrey vince in 4 set

Novak Djokovic deve rinunciare al sogno Grande Slam. Il tennista serbo, vincitore agli Australian Open e al Roland Garros, ha perso infatti al terzo turno di Wimbledon contro Sam Querrey, numero 44 Atp e 28/a testa di serie del torneo. Il giocatore statunitense ha trionfato in 4 set con il punteggio di 7-6 )6), 6-1, 3-6, 7-6 (5) in 3 ore e 4 minuti di gioco in un partita sospesa più volte per la pioggia e disputata su due giorni.

 Erano oltre sette anni, dal Roland Garros del 2009, che Nole non usciva di scena così presto in uno Slam: nell'occasione ad eliminarlo al terzo turno era stato il tedesco Philipp Kohlschreiber. Si interrompe a 30 (record dell'era Open) la striscia di vittorie Slam del numero uno del ranking Atp, che non perdeva dalla finale del Roland Garros dello scorso anno contro Wawrinka. Eppure oggi alla ripresa sembrava un'altra partita. Sotto due set a zero, Djokovic strappa il servizio per la prima volta nel secondo game. Di slancio il serbo si porta sul 4-0 prima della nuova interruzione per pioggia. La ripresa dura solo 25 minuti. Djokovic vola 5-0, subisce il ritorno dell'americano, ma poi vince il terzo parziale per 6-3.

Sull'1-1 del quarto set l'incontro viene nuovamente sospeso (con Nole decisamente infastidito), ma solo per qualche minuto. Nel terzo gioco il 28enne di San Francisco si salva in un paio di occasioni e nel game successivo è lui a fallire due opportunità di strappare la battuta al suo avversario. Nel sesto gioco Djokovic annulla altre tre palle-break (le prime due consecutive). Nel nono game è il californiano a concedere due palle-break, cancellate con il 30° ed il 31° ace. Ma alla terza chance arriva il break per il serbo che però restituisce immediatamente il favore sbagliando una volée di rovescio. Querrey sale 6-5, Nole deve servire per restare nel match ma torna di nuovo a piovere. Quando si ricomincia Djokovic si fa trovare pronto e ottiene il tie-break. Il numero uno del mondo riesce a salire 3-1, si fa riagguantare sul 3 pari, mette ancora la testa avanti sul 4-3 ma poi sbaglia due rovesci ed un diritto regalando un doppio match-point a Querrey: il primo il serbo lo annulla con un ace ma sul secondo caccia fuori il diritto. "E' stato incredibile non solo battere un campione come lui ma riuscirci a Wimbledon, su questo campo - ha commentato a caldo Querrey, che ha messo a segno ben 31 ace - Sono contento di essere riuscito a giocare bene nei momenti importanti, e di aver servito con grande efficacia". Lo statunitense attende nel prossimo turno il francese Nicolas Mahut.

FUORI GLI ITALIANI. Fabio Fognini e Andreas Seppi sono stati eliminati al primo turno del torneo di doppio, terzo Slam stagionale che si disputa su campi in erba. La coppia azzurra ha ceduto in due set al britannico Dominic Inglot e al canadese Daniel Nestor con il punteggio di 6-2 7-6 (2). Il primo e il secondo turno si giocano al meglio dei tre e non dei cinque set per il ritardo accumulato nel programma a causa della pioggia di questi giorni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tennis, Internazionali Roma 2018: Nadal in finale, Djokovic ko

Tennis, Internazionali d'Italia: Nadal in finale, Djokovic ko

Il campione spagnolo attende il vincente dell'altra semifinale fra Alexander Zverev e Marin Cilic.

TENNIS-ITALY-ATP

Fognini non regge un super Nadal. Addio nei quarti agli Internazionali di Roma

L'azzurro vince bene il primo set, ma non ce la fa contro il ritorno travolgente dello spagnolo: 4-6, 6-1, 6-2 il risultato

Internazionali tennis Roma 2018: Fognini vola ai quarti

Tennis, Internazionali: Fognini per prima volta ai quarti. Scoglio Nadal

Nel torneo femminile Halep attende la vincente tra Stephens e Garcia

TENNIS-ITALY-ATP

Impresa di Fognini a Roma. Batte Thiem e va agli ottavi

Fabio ha sconfitto l'austriaco numero 8 del mondo. Ora ha un turno possibile con Gojowczyk