Martedì 01 Agosto 2017 - 10:15

Msf: "Continueremo a lavorare in mare. Non sappiamo come"

Parla il direttore generale Gabriele Eminente: "Rifiutata la polizia a bordo perché sulle nostre navi non possono esserci armi"

Catania, arrivo migranti morti recuperati da Medici senza frontiere

"Continueremo a lavorare nel Mediterraneo, anche se non è chiaro come". Nella puntata di oggi di Agorà Estate - Rai3, Gabriele Eminente, direttore generale di Medici Senza Frontiere, ha spiegato il perché della mancata firma sul codice di condotta sui salvataggi in mare: "Non abbiamo accettato il codice perché non tutela il nostro lavoro e poi c'è già la legge internazionale che regolamenta il tutto. Andremo avanti, ma al momento non ho capito cosa comporterà questa mancata firma".

Rispondendo alle domande di Serena Bortone, Eminente ha poi affermato che MSF: "non ha problemi a fornire i dati e collaborare con la guardia costiera, tanto che l'anno scorso siamo stati noi a proporre per primi un intesa su questo fronte, ma non possiamo permettere che salgano sulle nostre navi delle persone armate. È una cosa che non permettiamo in nessuno dei Paesi nei quali operiamo"

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Viminale, su 103 simboli depositati, ammessi solo 75. Fuori Dc e Forconi

In 19 casi il ministero ha chiesto la sostituzione del contrassegno

Presentazione del programma di governo del M5s al Villaggio Rousseau di Pescara

Di Maio: "Beppe resta garante, ma M5S cammina con proprie gambe"

Il candidato pentastellato da Bruno Vespa precisa: "Ha iniziato Beppe, il Movimento così è nato ma ora è sempre più grande e io ora sono il capo politico"

Padoan: "Flat Tax? Quando si abbassa tassa serve copertura"

Il ministro delle finanze commenta la proposta di Berlusconi. E avverte: "Ecofin preoccupato per esito elezioni in Italia"