Venerdì 28 Luglio 2017 - 18:00

La Corea del Nord lancia un altro missile. Ammarato in Giappone

Il premier Abe ha convocato una riunione urgente del Consiglio di sicurezza. Lancio rilevato anche dal Pentagono

La Corea lancia un nuovo missile

La Corea del Nord ha lanciato un missile, che è possibile sia ammarato nell'area di competenza del Giappone. È quanto ha annunciato il premier giapponese, Schinzo Abe, anticipando che sarà convocata una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale.

Secondo quanto riporta l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, citando come fonte l'esercito di Seul, si tratterebbe di un missile balistico, lanciato dalla provincia settentrionale coreana di Jangang e che sarebbe ammarato al largo della sua costa orientale. Sempre stando all'agenzia Yonhap, il lancio è avvenuto alle 23.41, le 16.41 ora italiana

Anche il Pentagono ha rilevato il lancio. È quanto riferisce il portavoce, capitano Jeff Davis.

È insolito l'orario serale scelto per il lancio. Anche il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, ha indetto una riunione immediata del Consiglio di sicurezza nazionale. Secondo quanto fa sapere il governo giapponese, il volo del missile sarebbe durato circa 45 minuti.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa sulla morte di Giulio Regeni

Regeni, bufera su governo dopo caso Nyt. Famiglia: Andremo al Cairo

Secondo Claudio Regeni e Paola Deffendi sarebbe sufficiente "un po' più di pressione sul governo egiziano" per fare chiarezza

Usa 2016, Donald Trump in campagna elettorale

Hope Hicks, nuova direttrice della comunicazione per Trump

Già nel 2016 era stata la portavoce della campagna elettorale di Donald Trump

AUT, Österreich bereitet Grenzkontrollen zu Italien vor

Migranti, Austria invierà 70 soldati al Brennero

I militari non verranno schierati, né saranno dispiegati carri armati: serviranno ad aiutare nei controlli

Nord Corea, Trump: Da Kim decisione saggia, alternativa era catastrofe

Corea, Trump: Decisione saggia di Kim, alternativa era catastrofe

Kim ha deciso di "osservare per un po'" il comportamento Usa prima di intraprendere la minacciata offensiva contro Guam