Lunedì 12 Settembre 2016 - 07:00

Malore per Hillary Clinton, il suo medico: Ha la polmonite

A Ground Zero il ricordo delle tremila vittime. Obama: Non dimenticheremo i nostri morti

Malore per Clinton alla cerimonia per l'11 settembre. Il suo medico: Ha la polmonite

Minuto di silenzio a Ground Zero, a New York, in ricordo delle 3mila vittime degli attacchi dell'11 settembre. A New York sono le 8.46, l'ora in cui il primo aereo si schiantò contro la torre nord del World Trade Center. Presenti i candidati alla presidenza Donald Trump e Hillary Clinton, che ha accusato un malore durante la cerimonia. Questo il motivo per cui la candidata democratica ha lasciato la commemorazione prima della fine della lettura dei nomi delle 3mila vittime. Il dottor personale della Clinton ha rivelato che la sua assistita soffre di polmonite, che le è stata diagnosticata venerdì. La dottoressa Lisa Bardack ha riferito che "la segretaria di Stato Clinton ha avuto una tosse legata alle allergie. Venerdì scorso durante un controllo per il trascinarsi della tosse, le è stata diagnosticata la polmonite ed è stata messa sotto antibiotici". Le è stato consigliato di riposare e modificare il suo programma. Alla cerimonia per l'11 settembre ha avuto un colpo di calore, "ora si è reidratata e sta recuperando bene", ha rassicurato il medico.

Loading the player...

OBAMA: NON VI DIMENTICHEREMO. "Le scritture ci dicono che non dobbiamo mai dimenticare l'amore e fedeltà, dobbiamo inciderle nel nostro cuore. Per questo ai sopravvissuti e alle famiglie delle vittime voglio dire che è un onore trovarmi con voi oggi durante questa ricorrenza. Non dimenticheremo mai le 3mila vittime che ci sono state sottratte".  Così il presidente Usa, Barack Obama, intervenendo al Pentagono, a Washington.

"In questa giornata ostica e difficile vogliamo onorare il coraggio di coloro che si sono messi in pericolo per salvare degli estranei. Siamo grati alla forza dei soccorritori e rinnoviamo l'amore e la fede che ci uniscono come un'unica famiglia americana" ha aggiunto Obama.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Pentagono: ucciso in un raid il leader di al Qaeda in Siria

Pentagono: ucciso in un raid il leader di al Qaeda in Siria

L'uomo, Mohammad Habib Boussadoun al-Tunisi, era di origini tunisine

Assange: Mi consegno agli Usa se si rispettano miei diritti

Assange: Mi consegno agli Usa se si rispettano i miei diritti

"Vogliamo parlare con il dipartimento di Giustizia"